Si chiama One Puck, l'innovativo sistema che ha, come unico scopo, quello di ricaricare la batteria di un cellulare con un caffè. One Puck è un nuovo caricabatterie usb portatile per cellulari e smartphone...
in ,

One Puck un caffè ricarica la batteria del cellulare

Si chiama One Puck, l’innovativo sistema che ha, come unico scopo, quello di ricaricare la batteria di un cellulare con un caffè. One Puck è un nuovo caricabatterie usb portatile per cellulari e smartphone progettato dalla Epiphany Labs. Un gruppo di tecnici e professionisti che ha a cuore lo sviluppo di nuove tecnologie attraverso modelli sostenibili.

One Puck il caffè per ricaricare il cellulare (lato rosso)
One Puck il caffè per ricaricare il cellulare (lato rosso)

Un marchingegno originale in grado di produrre fino a 5 watt di potenza, sufficienti per ricaricare il cellulare. Il dispositivo di alimentazione presenta la forma di un disco con un lato rosso e l’altro blu. Se a contatto con una tazza di caffè caldo o bollente, appoggiata sul lato rosso, l’apparecchio genera energia.

One Puck il caffè per ricaricare il cellulare (lato blu)




One Puck il caffè per ricaricare il cellulare (lato blu)

Funziona in realtà anche con il caffè freddo, o bibite ghiacciate in grado di ricaricare il cellulare se posizionati però sul lato blu.

Il primo prototipo funzionante ricava quindi energia dal caldo o dal freddo e la trasferisce via usb, con un cavetto, alla batteria del cellulare. Compatibile con tutti gli smartphone, Ipod e cellulari Android. One Puck non è ancora sul mercato ma per chi volesse ordinarne uno e finanziare il progetto, il contributo parte da 99 dollari. Il prezzo sale se si sceglie di personalizzare il dispositivo con inciso il proprio nome.

Non ci crederete ma con un caffè ricarica il cellulare davvero. Guardate questo video di dimostrazione.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=h_XzSnqo4Ps]

 Ne vorreste uno, anche solo per testare se funziona? 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Offerte di lavoro a cinque euro su internet

Facebook fa bene ai nonni