Fisse e Fobie su Facebook
in ,

Facebook cura fisse e fobie più diffuse in Italia

Sembrerebbe che in Italia fisse e fobie tendano ad essere più diffuse che in altri paesi. Inoltre, pare che come cura per superarle non si ricorra più alle classiche sedute dall’analista, ma a Facebook. Pensate che alcune delle fisse e fobie più diffuse in Italia sono ansia e pensieri di morte, la mania di mettere avanti le lancette dell’orologio, l’angoscia di rimanere incastrati tra le porte della metropolitana.

Relativamente a questo fenomeno, è nata su Facebook una pagina chiamata non a caso Fisse e Fobie. Ogni utente può liberamente dichiarare la propria paura senza vergogna come in una terapia di gruppo, ma virtuale, stando comodamente seduto in poltrona da casa propria. Sul fatto che possa funzionare davvero ci sono seri dubbi, ma di sicuro è possibile condividere opinioni con chi ha problemi simili!

La pagina dichiara di essere dedicata a tutti quelli che hanno paura dei bottoni, che temono i minuti di recupero, che di un libro leggono solo le pagine pari, che non girano mai a sinistra, che comprano solo scarpe col tacco, che ordinano il primo e mai il secondo, che i quadri li guardano solo di spalle e più in generale a tutti quelli che vogliono condividere le proprie paturnie e trovarne i rimedi.

Fisse e Fobie su Facebook
Fisse e Fobie su Facebook

Non ci si libera di una cosa evitandola, soltanto postandola è lo slogan che accompagna questi momenti di condivisione. Tra le fisse e le fobie più diffuse dichiarate dagli utenti c’è anche la fobia legata ai rumori forti, quella di inghiottire il cibo e soffocare, paura delle scale o delle pendenze ripide.

E ancora, la fobia del pollice a 90°, dei bambini con un palloncino, dei bicchieri non puliti che possano essere stati contaminati da qualche sostanza velenosa, della muffa, o strane manie come quella di presentarsi in aeroporto con tre ore di anticipo sull’orario del volo per paura di essere lasciato a terra,  l’ansia che manchi il ghiaccio nel congelatore.  Tra le fisse, quella di lavarsi le mani appena si è venuti a contatto con dei soldi e quella per le donne con i capelli rasati.

Allora sfatiamo il mito che di paura si può morire. Nel caso però avvertiate qualche sintomo tra quelli citati, potete andare su Facebook, almeno per non sentirvi soli! Certo, rivolgersi ad un medico, sarebbe la soluzione ideale!!

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annie Hawkins-Turner: donna con il seno più grande del mondo

Sesso per un milione di Mi piace su Facebook